mail unicampaniaunicampania webcerca

    Nadia MIRAGLIA

    Insegnamento di MEDICINA DEL LAVORO

    Corso di laurea in INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE) A.O. UNIVERSITARIA S.U.N.

    SSD: MED/44

    CFU: 1,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 15,00

    Periodo di Erogazione: Primo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    Strumenti e finalità della medicina del lavoro
    Valutazione e gestione dei rischi occupazionali
    Monitoraggio e sorveglianza sanitaria
    Dispositivi di protezione
    Rischi occupazionali in ambiente sanitario: Agenti chimici e biologici, posture incongrue e movimentazione manuale dei pazienti, lavoro a turni e notturno, ferite da taglio e da punta, stress lavoro-correlato. Videoterminali, stupefacenti e alcol, prevenzione di genere

    Testi di riferimento

    A. Sacco, M. Ciavarella, G. De Lorenzo. Medicina del Lavoro - Manuale per le professioni sanitarie-Ad uso degli studenti dei corsi di laurea in infermieristica, tecniche della prevenzione, ostetricia, fisioterapia, tecniche di laboratorio biomedico, tecniche di radiologia medica, 2018. EPC Editore, II edizione

    Obiettivi formativi

    L’obiettivo formativo dell’insegnamento prevede che al termine del corso lo studente conosca le principali strategie e misure di prevenzione a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori esposti agli agenti di rischio professionali, con particolare riguardo ai rischi occupazionali cui i corsisti sono potenzialmente esposti durante lo svolgimento dell’attività lavorativa

    Prerequisiti

    nessuno

    Metodologie didattiche

    Lezioni frontali.

    Metodi di valutazione

    esame scritto (quesiti a risposta multipla) ed eventuale orale

    Programma del corso

    STRUMENTI E FINALITÀ DELLA MEDICINA DEL LAVORO
    • Medicina del Lavoro: obiettivi e metodi
    • codice ATECO (classificazione delle attività lavorative)
    • principali agenzie in materia di tutela della salute nei luoghi di lavoro
    • il concetto di rischio e la classificazione dei rischi
    • il concetto di ergonomia
    • rischi psicosociali: burnout, mobbing
    • stress lavoro-correlato
    • percezione del rischio
    • valutazione e gestione dei rischi occupazionali
    • Legislazione: D.Lgs. 81/08 e succ. mod. (D. Lgs. 109/09):
    -campo di applicazione,
    -valutazione e gestione dei rischi (DVR e principi base: artt. 15,28,29)
    -le figure professionali nella prevenzione: datore di lavoro, RSPP, Medico competente, RSL, lavoratori
    -novità introdotte dal decreto rispetto alla normativa abrogata
    • Sorveglianza sanitaria: obiettivi, modalità, tipologia di visita e giudizio di idoneità
    • Infortuni e malattie professionali
    • Malattie occupazionali tabellate e non (sistema misto)

    AGENTI CHIMICI, MONITORAGGIO E VALORI LIMITE
    I PARTE
    • Agenti chimici: proprietà e classificazione (ex D. Lgs 81/08)
    • Regolamenti Europei. REACH e CLP
    -schede di sicurezza (SDS)
    -pittogrammi e frasi di rischio-consigli di prudenza
    II PARTE
    • Monitoraggio ambientale e biologico: definizioni e modalità
    • Continuum degli eventi. Suscettibilità individuale. Emivita
    • Significato qualitativo e quantitativo degli indicatori biologici
    • Valori di riferimento e valori limite occupazionali: VR (SIVR), TLV e BEI (ACGIH); SCOEL: OEL (IOELV, health-based; BOELV-risk-based) e BLV (health-based) -BGV (in popolazione generale)

    DISPOSITIVI DI PROTEZIONE. AGENTI BIOLOGICI
    I PARTE: Dispositivi di protezione:
    -ambientali, collettivi, individuali
    -obblighi di datore di lavoro e lavoratori
    -esempi di DPI specifici per: agenti biologici, laser, laboratori ecc.
    II PARTE Agenti biologici:
    -classificazione
    -rischio biologico generico e specifico; esposizione deliberata e potenziale
    -laboratori di biosicurezza e livelli di contenimento
    -norme di comportamento
    -profilassi vaccinale

    RISCHI OCCUPAZIONALI IN AMBIENTE SANITARIO
    PARTE I
    -agenti chimici, fisici, biologici
    -posture incongrue e movimenti ripetuti
    -il lavoro al videoterminale
    -Stupefacenti e alcol
    -Prevenzione di genere
    PARTE II
    -Stress-lavoro correlato (già trattato)
    -Lavoro a turni
    -Ag biologici (già trattato)
    -Protezione dalle ferite da taglio e da punta (Titolo X-bis D. Lgs 81/08)
    -Movimentazione Manuale dei Carichi/Pazienti (MAPO)

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    Tools and aims of occupational medicine
    Evaluation and management of occupational risks
    Environmental/biological monitoring and Health surveillance
    Environmental, collective and personal protection epuipment
    Occupational risks in the healthcare facilities: chemical and biological agents, incongruous postures and patients manual handling, shift and night work, cutting and pointy injuries, work-related stress. Display screen equipment, illicit drugs and alcohol, gender prevention

    Textbook and course materials

    A. Sacco, M. Ciavarella, G. De Lorenzo. Medicina del Lavoro - Manuale per le professioni sanitarie-Ad uso degli studenti dei corsi di laurea in infermieristica, tecniche della prevenzione, ostetricia, fisioterapia, tecniche di laboratorio biomedico, tecniche di radiologia medica, 2018. EPC Editore, II edizione

    Course objectives

    At the end of the course the student will know the main prevention strategies and the measures to safeguard the health and safety of workers exposed to various occupational risk agents, with particular regard to the specific occupational risks to which the students are / will likely be exposed during their working activity.

    Prerequisites

    none

    Teaching methods

    Classroom taught lessons

    Evaluation methods

    written exam (multiple choice questions) and possible oral exam

    Course Syllabus

    TOOLS AND AIMS OF OCCUPATIONAL MEDICINE
    • occupational Medicine: objectives and methods
    • ATECO code (classification of work activities)
    • main agencies in the field of health protection in the workplace
    • the concept of risk and the classification of occupational risks
    • the concept of ergonomics
    • psychosocial risks: burnout, mobbing
    • work-related stress
    • perception of risk
    • assessment and management of occupational risks
    • legislation: Legislative Decree 81/08 and subsequent amandements:
    -Field of application
    -risk assessment and management (Risk Evaluation Document –Documento di Valutazione del Rischio, DVR and basic principles: articles 15,28,29)
    -prevention “professionals”: employers, RSPP, occupational physician, RLS, workers
    -innovations introduced by the decree 81/08 with respect to the previous legislation
    • Health surveillance: definition (aim), type, tools, suitability judgement
    • Accidents and occupational diseases (the Italian “mixed” system)

    CHEMICAL AGENTS, MONITORING AND LIMIT VALUES
    PART I
    • Chemical agents: properties and classification (Legislative Decree 81/08)
    • REACH-CLP regulations
    • Pictograms, hazard and precautionary statements
    • Safety data sheets (SDS) and labels

    PART II
    • Environmental and Biological Monitoring
    • Continuum of events, individual susceptibility, half-life
    • Qualitative and quantitative meaning of determinants
    • Reference values and occupational limit values: VR (SIVR), TLV e BEI (ACGIH); SCOEL: OEL (IOELV, health-based; BOELV-risk-based) e BLV (health-based) -BGV

    BIOLOGICAL AGENTS
    • Classification (Legislative Decree 81/08)
    • Generic and specific biological risk
    • Deliberate and potential exposure
    • Biosafety laboratories and containment measures
    • Rules of conduct

    PREVENTION DEVICES
    • Features and classification
    • Workers and employers legal obligations
    • Examples of PPE in analytical laboratories
    • Laser classification and prevention measures
    • PPE for biological agents

    WORKER PROTECTION AND MANAGEMENT OF SPECIFIC RISKS
    Part I
    • Chemical, physical and biological agents in health facilities
    • Incongruous postures
    • Working with display screen equipment
    • Drugs of abuse (illicit drugs) and alcohol
    • Gender prevention
    Part II
    • Patient/loads manual handling
    • Shift-and night work
    • Chapter X-bis Legislative Decree 81/08[cutting wounds]
    • Protection of maternity and paternity

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype